La Guida più Completa ai Mercatini di Natale 2019

Presepe vivente di San Miniato Basso

presepe vivente di San Miniato Basso

Presepe vivente di San Miniato Basso

Doppio appuntamento per l’ottava edizione del presepe vivente di San Miniato Basso (Pi). Con i suoi oltre 300 figuranti e decine di persone volontarie dietro le quinte, è uno dei più coinvolgenti della Toscana, in programma il 26 dicembre e il 6 gennaio dalle ore 16. Dopo aver attraversato le vie del paese che un tempo si chiamava “Pinocchio” (Carlo ‘Collodi’ Lorenzini si sarebbe ispirato proprio a queste terre per il suo celeberrimo burattino), il presepe vivente si concentra nel piazzale tra l’antica chiesa dei Santi Martino e Stefano e la nuova chiesa della Trasfigurazione per dar vita alle scene dell’attesa e della nascita di Gesù. Vengono rappresentati l’Annunciazione, la visita di Maria a Elisabetta, il censimento, la ricerca vana di una locanda, l’arrivo nella capanna e poi la nascita e l’adorazione di Gesù bambino da parte dei pastori e dei Re Magi. Tra i figuranti ci sono i pastori, gli schiavi, gli angioletti, i lebbrosi, le cartomanti, gli antichi romani con la biga, animali veri (bue e asinello, cavalli, rapaci, galline…) e i mestieri dell’epoca. Il cambiavalute dà le monete per poter assaggiare i ciaccini caldi appena preparati nel forno a legna, un bicchiere di vino, le caldarroste cotte al momento sul fuoco vivo. Le scene sono accompagnate dalla narrazione e dai canti natalizi. Ingresso gratuito.
Potrebbe piacerti anche

Lascia una recensione

L'indirizzo email non verrà pubblicato.