PRENOTA
UN'ATTIVITÀ
PRENOTA
UN HOTEL

I Mercatini di Natale in Alsazia

Quali sono i mercatini di Natale in Alsazia più belli anche nel 2021?

Mercatini di Natale in Alsazia
2

La tradizione dei Mercatini di Natale in Alsazia

La tradizione dei Mercatini di Natale in Alsazia è molto antica, iniziata nelle grandi città e da lì diffusasi nelle campagne. Basti pensare che alcuni ritengono che la tradizione dei Mercatini di Natale sia nata proprio in Alsazia e più precisamente a Strasburgo. Molte località, assieme alle bancarelle e agli stand offrono eventi collaterali come mostre di presepi, eventi musicali o luminare natalizie.

L’Alsazia è un posto meraviglioso da visitare in qualsiasi momento dell’anno e che durante la stagione invernale, ospita il più grande e famoso mercatino di Natale della Francia: il mercatino di Natale di Strasburgo.
Durante la stagione estiva e autunnale, i turisti affollano la regione per viaggiare lungo la famosa Strada del Vino dell’Alsazia (il vino regionale dell’Alsazia è principalmente vino bianco perchè il clima è generalmente fresco).

Grazie all’influenza tedesca sulla sua storia e cultura, le storiche regioni francesi dell’Alsazia-Lorena offrono davvero la migliore esperienza di Natale in Francia. Il mercatino di Natale di Strasburgo è il più grande e il più famoso, ma molte città vicine come Colmar e Mulhouse hanno i loro mercatini pieni di bancarelle di regali, vin brulè (vin chaud) e pan di zenzero. Lo spirito delle Feste è garantito..

Alsazia: la patria dei Mercatini di Natale

L’idea più diffusa è che i mercatini di Natale siano nati in Austria, a causa della grande risonanza culturale che questo evento ha proprio in territorio tedesco. Secondo altre fonti invece i mercatini di Natale sarebbero nati in Alsazia. Non stupisce in realtà perché l’Alsazia è da sempre un territorio di confine.

Secondo i documenti rinvenuti a Strasburgo, sarebbe proprio in questa città che venne organizzato il primo mercatino di Natale, nel 1570. Già nel XVI secolo il mercatino era organizzato intorno alla Cattedrale, per permettere a tutti di acquistare il necessario per organizzare le feste di Natale. Sebbene la tipologia di prodotti offerti e la durata del Mercatino sia notevolmente cambiata nel corso dei secoli, ancora oggi è la piazza antistante la cattedrale a fare da scenografia al mercatino di Natale più famoso dell’Alsazia.

Vicina a Germania e Svizzera ha da sempre sentito l’influenza della cultura tedesca, tra cui la religione protestante, e il suo territorio è stato continuamente conteso tra i due Paesi.
Anche la lingua, l’alsaziano, che ora viene parlato da una bassissima percentuale della popolazione, risente della cultura tedesca, così come molte tradizioni popolari.
Alcuni studiosi ritengono che il termine stesso di Alsazia derivi dal tedesco con il significato di “dominio straniero” oppure “situato sull’ Ill” il fiume che bagna questa terra.

L’Alsazia e gli alberi di Natale

Il legame tra Alsazia e Natale è davvero fortissimo e nonostante che la tradizione di addobbare gli alberi sembra sia nata in Estonia, è all’lsazia che dobbiamo l’abitudine di decorare gli abeti con dolci, candeline, fiori di carta. Esiste anche un documento che attesta questa abitudine: risale al 1521 ed è conservato nella Biblioteca Umanistica della città di Sélestant.

L' Alsazia e il Pan di Zenzero

Cosa manca nell’elenco dei simboli dei festeggiamenti nordici del Natale? Il pan di zenzero! Bene, a Gertwiller viene commercializzato fin dal 1806. Inutile dire che Gertwiller è un comune alsaziano a sud di Strasburgo…

Quando visitare i mercatini di Natale in Alsazia

La stagione dei mercatini di Natale inizia in genere durante l’ultimo fine settimana di novembre e termina il Primo dell’Anno. Le bancarelle aprono già dalle 9:00 del mattino e rimangono aperte fino alle 21-22 la sera. Se stai cercando di evitare la folla il più possibile, ti consigliamo vivamente di visitare i mercatini di Natale nei giorni feriali.

Come arrivare in Alsazia

Esistono diversi modi per raggiungere la regione dell’Alsazia. Puoi volare sull’aeroporto di Basilea e noleggiare un’auto per il fine settimana, oppure puoi volare sull’aeroporto di Strasburgo.

SUGGERIMENTO: se stai cercando la massima flessibilità quando visiti vari mercati nella regione, ti consiglio di noleggiare un’auto. Il parcheggio è un po’ una seccatura, ma ci sono parcheggi designati in tutti i paesi.

In alternativa se non vuoi preoccuparti del fastidio di guidare e parcheggiare, puoi prendere un treno da Parigi (1h 46 min), Lussemburgo (1h 35 min), o Francoforte (1h 48 min). Poiché la regione dell’Alsazia confina con la Germania e la Svizzera, puoi anche guidare facilmente dalle principali città tra cui Zurigo (1 ora e 30 min), Berna (1 ora 30 min) e Francoforte (2 ore 15 min).

Dove prenotare un hotel in Alsazia

Ti consigliamo di prenotare a Strasburgo o Colmar, due delle più grandi città della regione dell’Alsazia. Questo ti assicura di trovarti nel cuore delle festività natalizie e di avere la possibilità di vedere i mercatini di Natale sia la mattina che la sera (i mercati emanano un’atmosfera diversa a seconda dell’ora del giorno). Se sei interessato, puoi prenotare con booking.com cliccando qui

I migliori mercatini di Natale in Alsazia

1- Strasburgo:

Strasburgo ospita il mercatino di Natale più antico e più grande della Francia e una tappa obbligata per qualsiasi itinerario dei mercatini di Natale in Alsazia. Ogni anno, il mercatino natalizio di Strasburgo presenta anche un “paese ospite” con le sue tradizioni e la sua cultura, per dare un tocco di unicità.

SUGGERIMENTO: la città è sottoposta a massima sicurezza durante questo periodo dell’anno. Cerca di limitare le dimensioni della borsa che porti ai mercatini di Natale. I controlli di sicurezza sono obbligatori!

Inizia la tua giornata dalla Petite France, il pittoresco quartiere storico di Strasburgo con strade strette e tortuose e canali affascinanti. Dirigiti verso il Quartier des Tanneurs, uno dei posti migliori per scattare una foto dei famosi canali e degli edifici in legno di Strasburgo. Da lì, dirigiti verso l’imponente cattedrale gotica di Notre Dame de Strasbourg (se sali in cima alla cattedrale, avrai una splendida vista della città).

Ci sono 11 mercatini sparsi in tutta la città di Strasburgo. I principali si trovano in: Place de la Cathedrale, Place Kleber (sede dell’albero di Natale ufficiale), Place Gutenberg, Place Broglie (una delle più antiche), Place du Chateau. I 6 più piccoli si trovano a: Place du Marche aux Poisson, Place du Temple Neuf, Place Saitn Thomas, Place des Meuniers, Place Benjamin-Zix e Place Grimmeissen. Sono tutti raggiungibili a piedi l’uno dall’altro, ma offrono tutti un tema e un’atmosfera diversi.

SUGGERIMENTO: per i migliori spot fotografici, controlla le seguenti strade: Maorquin, Chaudron e Orfevres. Gli edifici sono riccamente decorati con ornamenti, animali e nastri.

Puoi concludere la giornata a Le Clou, un “winstub” che offre una cucina tipica alsaziana e vini locali. I Winstub (che in realtà sono un altro nome per “taverna del vino”) sono una parte essenziale e distinta della cultura alsaziana. Tovaglie a quadretti, tavoli rustici, piccoli spazi… i winstub sono un ottimo posto per rifugiarsi dal freddo e gustare buon vino e sostanziosi cibi di conforto.

2- Colmar:

Il centro storico di Colmar è assolutamente magico in questo periodo dell’anno ed è difficile non restare affascinati dalle affascinanti case in legno dala vernice colorata. A differenza di molte altre città della zona, Colmar ha evitato danni durante la prima e la seconda guerra mondiale e rimane un esempio autentico e protetto della vecchia Alsazia.

A pranzo puoi fermarti a La Soi, famosa per il Flammekueche, una tarte flambee in stile alsaziano condita con panna, formaggio, strutto e cipolle. Potrebbe non essere il miglior alimento per il tuo girovita, ma fa sicuramente bene al cuore e all’anima!

Ci sono 6 mercatini di Natale da visitare a Colmar con oltre 180 bancarelle: il mercato gastronomico in Place de la Cathedrale, Place des Dominicains, Place de l’Ancienne Douane, Place Jeanne d’Arc, il Mercatino di Natale per bambini Petite Venise e il mercatino dell’artigianato al coperto a Koifhus.

Little Venice è un quartiere da non perdere a Colmar. Gli edifici a graticcio sono stati dipinti per indicare la tipologia di proprietario (ad esempio, la vernice gialla è stata utilizzata per rappresentare il fornaio).

credits: Jessie thoughtfultraveling.com

3- Riquehwhir

Riquehwhir probabilmente è il villaggio più pittoresco dell’Alsazia (in effetti, a un certo punto era intitolato “Il villaggio più bello di Francia”). Il mercatino di Natale di Riquehwhir è molto più piccolo rispetto a quello di Colmar e Strasburgo, ma è altrettanto magico. Se puoi, fai una sosta qui e goditi le facciate illuminate e lo scenario incantato per un’ora o due!

4- Ribeauville

Durante questo periodo dell’anno, Ribeauville riporta i visitatori al Medioevo e offre un mercatino di Natale a tema medievale. Troverai giocolieri, menestrelli, banditi, cavalieri, trampolieri: tutti i proprietari di bancarelle sono completamente vestiti con costumi medievali! Puoi anche ordinare vino d’orzo e banchettare con cinghiale allo spiedo! Le bancarelle di Natale si trovano lungo la via principale del paese (Grand’Rue). È un’ottima opzione per i viaggiatori con bambini (ma piacerà anche agli adulti!).

credits: Jessie thoughtfultraveling.com

I 7 Paesi Natalizi dell’Alsazia

L’Alsazia è talmente ricca di tradizioni popolari legate al Natale che l’ente del turismo alsaziano ha creato ben 7 macro aree, chiamate “I 7 Paesi Natalizi”, ognuna delle quali evidenzia una caratteristica propria delle festività.

1. Il paese delle luci, dove il Natale brilla di luce

Sono tantissime le località dell’Alsazia che offrono luminare natalizie per il periodo dell’avvento, ma questa terra è la patria anche di un personaggio mitico fortemente simbolico.

Si tratta di Christkindel, ricchissimo di connotati simbolici, questo personaggio indossa, come Santa Lucia, una corona di candele, simbolo della vittoria della luce sull’oscurità e porta doni ai bambini buoni al pari di San Nicola. (Christkindel ha un antagonista alsaziano, Hans Trapp, che incontreremo in seguito)
Compongono questo paese immaginario il comune di Saverne, il maestoso Castello dei Rohan, Lalique, Saint Louis e Meisenthal, questi ultimi, famosi per ospitare virtuosi artigiani del vetro e del cristallo (…a proposito di riflessi di luci!)

2. Il Paese degli alberi di Natale, dove le tradizioni natalizie sono vive!

In Alsazia, abbiamo visto, è nato l’albero di Natale. In questa terra, ricca di foreste, è stata riconosciuta la forza dell’abete contro le sferzate del gelo e la sua duttilità a sopportare la neve. La corteccia, bruciata, emana profumi essenziali e i rami, morbidi, possono esser e utilizzati per le ghirlande.
Da visitare come simbolo di queste esperienze, la Biblioteca Umanista di Sélestat, i sovrastanti monti di Saint Odile e Koenigsbourg e la località di Gertwiller, dove si ha la testimonianza del commercio del pan di zenzero, fin dal 1806.

3. Il Paese delle stelle per un Natale nel cielo!

Utilizzando come pretesto non solo le stelle natalizie, ma anche quelle utilizzate per dare un giudizio enogastronomico, in Alsazia è stato selezionato un territorio ricco di località che rappresenta un punto di riferimento nel cielo dell’enogastronomia. È il caso delle valli di Munster e di Kaysersberg e fino a Neuf Brisach, località delle fortificazioni Vauban e dichiarata patrimonio dell’UNESCO per l’umanità.
Altre località paragonabili a splendidi scrigni, o per rimanere in tema, a stelle dell’Alsazia, sono Colmar, con le sue strade acciottolate, Riquehwhir, ispirazione per la realizzazione del villaggio di Belle in La Bella e la Bestia di Walt Disney, e la cittadina medioevale di Ribeauvillé.

La “Terra delle Stelle di Natale” è una tappa fondamentale del Natale in Alsazia.

Ogni borgo torna ad essere un piccolo borgo medievale che ha mantenuto la sua autenticità con le sue cantine, i suoi ristoranti ed i suoi mercanti e dove le strade e i vicoli addobbati invitano a scoprire e sognare. alla curiosità del visitatore: in una cornice da sogno, oltre ai tradizionali mercatini di Natale, vengono proposte una moltitudine di attività secondo i temi specifici di ogni città o villaggio. Munster ha così scelto di illustrare il tema di “Bredala “(Dolci natalizi), Kaysersberg quella del” Natale nella foresta “, Turckheim quella del” Calendario dell’Avvento “, Eguisheim quella delle” Tradizioni natalizie “, Ribeauvillé e Riquewihr quella dei” Regali e addobbi natalizi “, Neuf Brisach ti fa scoprire il Natale del 1700, Rouffach quello dei “mestieri tradizionali”, Trois Epis quello del pellegrinaggio e Colmar quello della “Magia natalizia”, con i suoi mercatini e luminarie natalizie.

4. Paese di canzoni e tessuti per un Natale con note di velluto

Una terra che ha deciso di vestire a festa persino gli alberi non poteva essere da meno con le persone. Mulhouse è la capitale dell’industria tessile del territorio che si estende tra la Germania e la Svizzera, dal Giura dai piedi dei Ballons des Vosges.
Qui il suono ritmico dei telai si alterna a quello melodioso dei canti Natalizi presenti in molti spettacoli della regione.

Mercatino di Natale a Mulhouse

Una delle particolarità di questo mercatino è il tessuto utilizzato per decorare le facciate e le strade pedonali e dare una cornice festosa al mercatino di Natale: questo tessuto natalizio è creato nuovo ogni anno proprio per questo scopo! Lasciatevi traspostare dalla Magia del Natale a Mulhouse Venite a scoprire la convivialità e l’incanto del mercatino di Natale! Sin dalla sua creazione, oltre 25 anni fa, l’evento combina i temi dell’autenticità e della tradizione aggiungendo un vero e proprio tocco di originalità: la sua epopea industriale. Durante l’Avvento, la città si veste con le sue luci più suggestive, indossa il suo tessuto più bello e sa di un delicato profumo di pan di zenzero e vin brulé. Il Natale è alle porte con la sua atmosfera ricca di magia. Gli alsaziani hanno saputo conservare questa atmosfera speciale per diverse generazioni ed è in questa tradizione che si inserisce l’autentico mercatino di Natale di Mulhouse. Vieni a scoprire i prodotti artigianali nei diversi chalet. È l’occasione per scovare piccoli tesori regionali di qualità derivanti da una sapiente competenza artigianale che troveranno il giusto posto ai piedi del vostro albero di Natale. Concerti, canti, racconti, animazioni, visite guidate, mostre e tante sorprese scandiscono il periodo dell’Avvento. Anche quest’anno ti attende un fantastico programma!

  • Data di apertura
    24 novembre 2020
  • Data di chiusura
    23 dicembre 2020
  • Orari di apertura
    Dalle 10:00 alle 20:00
  • Dove
    Mulhouse Centro Storico

5. Il Paese dei Misteri, dove il Natale offre i suoi segreti

Il Natale è la festa della meraviglia e la meraviglia è ancora più grande quando ha a che fare con il mistero! La zona nord dell’Alsazia è ricca di boschi e foreste, tra cui la più estesa: la foresta del Haguenau e il Parco Regionale dei Vosgi del Nord. Qui tra alberi e castelli è viva la tradizione del perfido Hans Trapp, che, come i Krampus Alpini, mette in un sacco i bambini cattivi che aspettano i doni di Christkindel, (personaggio di cui abbiamo già parlato simile a San Nicola e a Santa Lucia).

Mercatino di Natale a Haguenau

Situata a 20 minuti a nord di Strasburgo, Haguenau, affascinante cittadina dell’Alsazia settentrionale, offre il suo mercatino di Natale lontano dalla frenesia delle grandi città. 50 chalet e un centro illuminato e decorato con i colori del Natale, offrono un ambiente caldo e accogliente dove gli eventi, mostre, concerti, narrazione e incontri con personaggi leggendari consentono ai visitatori di gustare un bicchiere di vin brulé o di assaporare un “dampfnudel”, una specialità della Foresta Nera che i locali apprezzano particolarmente! Il mercatino di Natale di Haguenau, è aperto tutti i giorni dal 23 novembre al 30 dicembre. Ti regalerà un’esperienza unica e ti darà l’opportunità di esplorare un territorio che potresti non avere ancora avuto l’opportunità di scoprire in Alsazia! Tanta altre attività ed eventi natalizi sono sparsi per il paese, come il Museo di immagine popolare Val de Moder, che offre una mostra annuale intorno al tema del Natale …

  • Data di apertura
    21 novembre 2020
  • Data di chiusura
    30 dicembre 2020
  • Orari di apertura
    Dalle 10:00 alle 20:00
  • Dove
    Haguenau Centro Storico

6. Il Paese dei Sapori per un Natale generoso e goloso

Natale è anche la festa dei sapori: aromi che riportano alla mente i ricordi infantili delle feste in famiglia. La Francia in genere è ricca di tradizioni in tal senso e gli stessi mercatini di Natale in Francia sono nati per permettere a tutti di comprare materie prime di qualità per creare i piatti della notte e del giorno di Natale.
Strasburgo, patria del primo mercatino, è quindi la località scelta come rappresentazione di questo territorio mitico di sapori.

Per chi ne ha l’occasione: da non perdere i Bredeles. Sembrano semplici biscotti da mangiare a merenda, ma per prepararli è necessario un lungo cerimoniale ed ingredienti particolari: cannella, arancia, anice, cioccolato o noci. Di Bredeles ne esistono molte varianti: i schwowebredle alle mandorle, i butterbredle al burro, le stelle alla cannella, gli anisbredle soffiati all’anice, gli spritzbredle con una scorzetta di limone, tutti da assaggiare o regalare ai cari.

7. Il paese delle veglie in cui si veglia sull’anima del Natale alsaziano

Il concetto di veglia ha il potere di riportare valore al tempo. Il tempo che passa lentamente in attesa dell’Evento. Nella nostra epoca frenetica, la riscoperta del tempo come misura umana ha un valore incredibile che l’Alsazia vuole rappresentare nei suoi calendari dell’avvento e soprattutto attraverso la scoperta dell’ Ecomuseo d’Alsazia a Ungersheim. Si tratta della ricostruzione di un vero villaggio alsaziano in cui rivive la vita quotidiana con gli antichi mestieri e le abitudini passate, incluse quelle proprie del periodo dell’avvento.

Scopri le attività e le escursioni che puoi fare in Alsazia

fonte thoughtfultraveling.com
Leggi anche