Guida ai migliori Mercatini di Natale in Italia

Il calendario con le date dei Mercatini di Natale in Italia più belli

Mercatini di Natale in Italia - Bressanone
Stiamo aggiornando le date dei prossimi MERCATINI DI NATALE 2021

I mercatini di Natale in Italia

L’Italia a Natale è addobbata con graziose luci, presepi e enormi alberi di Natale praticamente ovunque. Chi visita l’Italia si aspetta che il Natale sia una festa prettamente religiosa, ma la verità è che anche noi italiani amiamo godere del folklore e degli aspetti culturali legati al Natale.

Pensiamo ad esempio alle antiche ricette di famiglia che sono diventate il piatto forte del cibo natalizio regionale italiano, solitamente cucinate esclusivamente poche volte durante l’anno, per festeggiare il Natale con i cari.

I mercatini di Natale in Italia sono diventati molto popolari, ma tante persone ancora, pensando ai mercatini, pensano principalmente a quelli delle grandi e iconiche città europee come Vienna o Berlino, dimenticando che ci sono altre città in Europa dove puoi vederne di altrettanto belli.
In Italia abbiamo i mercatini di Natale da molti anni e i migliori sono diventati la meta perfetta per gli italiani che vogliono organizzare un viaggio di Natale indimenticabile.

Quando visiti i mercatini di Natale italiani, troverai sempre delizioso cibo stagionale, addobbi natalizi italiani, regali fatti a mano e molti dei fantastici souvenir.

Visitare i mercatini di Natale Italiani è una buona idea se vuoi saperne di più sull’autentica cultura regionale italiana. Non c’è niente di turistico nella maggior parte di loro e inoltre sono gratuiti, quindi sono un’ottima opzione per coloro che intendono trascorrere qualche giorno di vacanza con un budget limitato!

Quali mercatini di Natale in Italia visitare?

Un modo originale per visitare i Mercatini di Natale Italiani è quello di scegliere un area tematica da seguire per tutto il percorso attraverso le regioni della nostra penisola.

I Mercatini di Natale enogastronimici, i Mercatini di Natale organizzati in Castelli (per esempio Limatola o Avio), i Mercatini di Natale legati all’artigianato locale o regionale, i Mercatini di Natale tedeschi (per esempio quelli di Firenze), i Mercatini di Natale a kilometro zero, oppure i Mercatini di Natale organizzati negli ambienti del FAI il Fondo Ambiente Italiano o quelli del Percorso a 5 Stelle.

Per gli amanti della tradizione, per coloro che vogliono incontrare Babbo Natale,  o per coloro che vogliono semplicemente fare shopping Natalizio non è possibile prescindere da una visita ai Mercatini di Natale!

Girando per l’Italia è possibile imbattersi in tradizioni radicate che parlano di esseri magici che accompagnano le feste natalizie, siano essi folletti dispettosi, angeli benigni o i terribili mostri della tradizione nordica (i Krampus).

È molto difficile trovare un elemento comune per tutti i mercatini di Natale in Italia, perché le differenze tra l’uno e l’altro sono tante quante sono le realtà regionali e locali.

I mercatini dell’Arco Alpino (Trentino Alto Adige) si avvicinano sicuramente più all’immagine tradizionale dei Mercatini di Natale, con casette in legno e un’offerta artigianale e gastronomica di tipo tirolese.

I mercatini di Natale Tirolesi o Alpini vengono riproposti in alcune città del Centro Sud, ma spesso si assiste ad una offerta espositiva più locale, con prodotti regionali o tipici. Anche la forma dell’esposizione può variare. Non sempre si hanno stand in legno, ma alcuni mercatini offrono gazebo in stoffa, altri sono organizzati con banchi in ambienti chiusi, altri ancora assumono la forma di Villaggi di Natale (come quello di Arezzo), in cui l’allestimento artistico e la vendita si fondono insieme e il visitatore è trasportato in un ambiente magico e fantastico.

Alcune località offrono prodotti prettamente locali, altre (è il caso di alcuni mercatini di Natale di Milano) richiamano produttori delle offrano le eccellenze regionali.

Guida ai mercatini di Natale in Italia: quali sono i più belli?

I Mercatini di Natale in Italia sono tantissimi e molto più variegati e originali di quanto comunemente si possa pensare.

I più famosi sono indubbiamente i Mercatini di Natale del Trentino Alto Adige, ma ogni regione Italiana, ogni grande città e moltissime piccole località hanno i loro propri Mercatini Natalizi. Ogni mercatino si distingue per prodotti enogastronomici, oggetti di artigianato e un’atmosfera unica che spesso risponde allo spirito proprio di chi abita il territorio.

I mercatini di Natale del Trentino Alto Adige e della Valle d’Aosta

Il Trentino Alto Adige, al Nord, è il luogo dove si svolgono i mercatini di Natale in Italia più amati.

I mercatini di Natale trentini hanno un’atmosfera tirolese che solitamente viene associata ai mercatini europei che si tengono nelle zone innevate: ci sono bancarelle di legno, buon cibo e souvenir fatti a mano. Molte persone che visitano i Mercatini di Natale in Trentino e Valle d’Aosta non possono che associarli a splendidi villaggi di Natale.

Bolzano

Il mercatino di Natale di Bolzano è uno dei mercatini di Natale più belli d’Italia, grazie soprattutto al suo forte legame con le tradizioni familiari. Ogni anno questo mercato rivisita le tradizioni del passato, celebrando la storia del suo paese addobbando un albero bianco, allestendo e presentando la Natività, vendendo dolci profumati e prodotti dolciari che vengono preparati freschi settimana dopo settimana, insieme a tante altre tradizioni. Bolzano è uno dei posti più belli del Nord Italia ed è ancora più bella a Natale.
Probabilmente, la parte migliore del mercatino di Natale di Bolzano è il classico presepe che si trova sotto un grande albero al centro del mercato. Questa Natività rende omaggio a uno stile rustico alpino, con la Sacra Famiglia, gli asini e le mucche all’interno di una stalla in miniatura. E intorno all’albero ci sono le bancarelle che fanno di questo mercatino uno dei migliori mercatini di Natale d’Italia!
Le vendono oggetti di produzione locale, come pantofole, cappelli, torte di pasticceria, strumenti musicali, candele e palle di Natale fatte a mano.

Trento

Non c’è niente di più festoso delle luci di Natale e il Mercatino di Natale di Trento ogni anno accende le sue luci e i suoi decori tradizionali tra Piazza della Fiera e Piazza Cesare Battisti, riempiendo gli occhi dei visitatori di calore e di un bagliore scintillante.

Le casette di legno, collocate tra le 2 piazze, ospitano gli artigiani locali che vendono i loro prodotti artigianali, le decorazioni natalizie e le famose prelibatezze del Trentino, che hanno contribuito a considerare Trento come “La città del Natale”.

Tuttavia, ciò che distingue questo mercatino da qualsiasi altro mercatino di Natale in Italia è la sua attenzione all’ecosostenibilità, è infatti considerato un “Green Event” così come il mercatino di Natale di Bressanone. La sostenibilità è della massima importanza per questo evento e quindi vengono prese molte misure per evitare impatti negativi che questo mercato può avere sull’ambiente: vengono infatti venduti esclusivamente prodotti locali utilizzando sacchetti di carta (non di plastica!). Chi non vuole sostenere uno dei pochi mercatini di Natale verdi in Italia?

Vipiteno

Cerchi uno dei mercatini di Natale in Italia che ti faccia sentire come se fossi stato trasportato in una vera favola invernale? Non guardare oltre! Il mercatino di Natale di Vipiteno è il classico mercatino da non perdere.

Il paese dell’Alta Valle Isarco, che si trova a 1.000 metri sul livello del mare, circondato da alcuni dei panorami più belli, ospita uno dei Mercatini di Natale più apprezzati del Paese. Di fronte alla Torre Delle Dodici, un’imponente torre che si trova di fronte alla piazza di questo antico borgo minerario, si trova un presepe, composto da figure interamente realizzate a mano. Questo è lo sfondo della tua favola invernale e vale da solo il viaggio in questo mercatino di Natale!

Aosta

Tra novembre e gennaio, il “Marché Vert Noël” di Aosta trasforma un piccolo pezzo di città – il Teatro Romano – in un villaggio alpino.
Deliziose specialità locali, vini, artigianato, oggetti tradizionali, regali, ispirazioni nordiche … piccoli lussi a prezzi accessibili per rievocare il sapore conviviale delle festività natalizie!

Ogni giorno i visitatori possono passeggiare per le vie del borgo, tra gli chalet, alla ricerca di un’idea regalo tra i mestieri in mostra: candele, saponi fatti a mano, ceramiche, artigianato in legno, oggetti e mobili antichi, abbigliamento e accessori in lana cotta e feltro, canapa, pizzi, decorazioni natalizie, cibo tipico, vino, dolci e pasticcini della regione, articoli di découpage o altre tecniche decorative o artigianali.

Mercatini di Natale in Toscana

Anche se la Toscana non ha una lunga tradizione di mercatini di Natale come altre regioni italiane, è comunque una zona magnifica che molte persone amano visitare a dicembre, quando è meno affollata di turisti stranieri.

Le piccole città toscane tutte addobbate per il Natale, i deliziosi piatti locali e i grandi vini rendono i mercatini di Natale toscani un must.

Firenze

Il periodo del Natale a Firenze è ricco di festeggiamenti. Puoi sederti e rilassarti mentre guardi un coro natalizio che suona lo Schiaccianoci o dirigerti verso Piazza Santa Croce per fare un po ‘di shopping dell’ultimo minuto al mercatino di Natale tedesco.

Il mercatino di Natale tedesco nel cuore di Firenze è un vero e proprio Weihnachtsmarkt: 55 bancarelle di legno vendono souvenir unici, decorazioni natalizie, artigianato tedesco e cibo.
Ogni sera ci sono spettacoli, musica ed eventi per famiglie.

Arezzo

Il mercatino di Natale di Arezzo è particolarmente bello perché in realtà ospita il più grande mercatino tirolese in Italia al di fuori del Trentino Alto Adige.
Situato in Piazza Grande, è uno spettacolo da vedere grazie al suo Villaggio di Natale e un enorme villaggio Lego a tema natalizio.
Al Palazzo della Fraternita ci sarà la Casa di Babbo Natale, con cene natalizie tradizionali, musica e spettacoli natalizi.

Mercatini di Natale in Lombardia

Quando si pensa alla Lombardia e in particolare a Milano, la prima cosa che viene in mente è il buonissimo Panettone. Eppure c’è molto di più!
Se pensi di visitare i mercatini di Natale della Lombardia in auto ti consigliamo di andare in giro per tutta la regione perché ci sono tanti eventi simpatici a Cremona, in Valle Camonica e in Valtellina, tra gli altri!

Milano

Milano non è la prima città che ci viene in mente quando pensiamo a dove passare il Natale. Può fare abbastanza freddo durante i mesi invernali, tanto che il tetto del Duomo può essere chiuso al pubblico a causa del ghiaccio; tuttavia, c’è molto da vedere e da fare in questo periodo dell’anno.
All’inizio di dicembre la città celebra il suo Santo Patrono con la Festa di Sant’Ambrogio, e al mercatino di Natale vicino al Duomo si possono trovare cibo, bevande, arte e artigianato locale. La vicinanza della città alle Alpi la rende anche una località sciistica ideale. Un grande albero di Natale è esposto in Piazza Duomo mentre la fiera di Natale degli “O Bej O Bej” è allestito al Castello Sforzesco. (Il nome deriva dal dialetto milanese e tradotto in “che belli, che belli”).

Mercatini di Natale in Veneto

Il Natale in Veneto può essere assolutamente indimenticabile non solo per i graziosi mercatini, ma anche per gli incredibili edifici storici tutti decorati e ricoperti di luci natalizie.
Se Venezia è già splendida in una giornata normale, immagina quanto può esserlo di più durante le vacanze di Natale!
In Veneto puoi mangiare il delizioso Pandoro, ovvero un pane dolce, alto a forma di stella, originario di Verona.

Venezia

Il Natale a Venezia è una bellissima occasione per visitare la città: durante le festività natalizie, la consueta nebbia fa sembrare gli edifici come se galleggiassero sulle nuvole. Ci sono diversi mercatini di Natale, come il Natale in Laguna a Campo Santo Stefano. A volte si può vedere Babbo Natale correre sui trampoli, accanto a un amico in abito di carnevale.

Un altro momento clou è il “Natale del Vetro” sull’isola di Murano: l’evento presenta spettacolari decorazioni in vetro tra cui un albero di Natale in vetro alto 6 metri. Campo San Polo ospita una pista di pattinaggio e un piccolo mercatino di Natale, ovviamente con maschere di carnevale. La piazza del ghetto ospita molte celebrazioni di Hanukkah tra cui l’illuminazione della menorah, musica, balli e cibo.

Verona

Verona è una delle città italiane più romantiche, la patria di Romeo e Giulietta di Shakespeare: è perfetta se hai intenzione di viaggiare con la tua dolce metà!
Ogni anno Piazza dei Signori si trasforma in un villaggio magico grazie al mercatino di Natale di Verona. In collaborazione con il “Christkindlmarkt” di Norimberga, questo mercatino presenta oltre 100 bancarelle di legno che vendono dolcetti natalizi, regali e souvenir.
La porta principale della città sarà decorata con migliaia di piccole luci: l’effetto finale è un po’ come gli Champs Elysees di Parigi!

In piazza Bra, accanto alla splendida Arena Romana di Verona, ci sarà un’enorme cometa: è la più grande scultura mobile d’Italia.

Altri mercatini di Natale (più piccoli) si troveranno anche a Cortile Mercato Vecchio, Via della Costa, Piazza Indipendenza, Piazza Viviani, Lungadige San Giorgio, Ponte Pietra, Ponte di Castelvecchio e Piazza San Zeno.

Mercatini di Natale in Piemonte

Natale in Piemonte significa godersi tanti mercatini di Natale e… tanto cioccolato!

Se hai noleggiato un’auto, ti consigliamo di visitare anche Ornavasso, Govone, Santa Maria Maggiore e la Val d’Ossola, dove troverai incantevoli mercatini di Natale e le autentiche tradizioni natalizie italiane.
Se non hai una macchina, resta a Torino e non te ne pentirai!

Una volta che sei lì, bevi il Bicerin, una gustosa bevanda calda che viene tradizionalmente servita a Torino, ma che ora puoi trovare in tutta la regione.

Il Bicerin viene servito in un bicchiere rotondo ed è un mix di espresso italiano, cioccolato, crema di latte e schiuma. La gente del posto a volte aggiunge liquore al Bicerin ma la ricetta originale è senza alcol.

Torino

Si dice che il modo migliore per godersi Torino sia passeggiare per la città. Spesso questa città è considerata fredda o industriale, ma non è così! Questa città offre una grande quantità di bellissimi scorci, inclusa la splendida architettura barocca. Durante il Natale in Italia, invece, Torino è ancora più magica. Torino dà il via alle festività natalizie organizzando una mostra all’aperto di arte contemporanea nelle strade e nelle piazze: Luci d’Artista. Molte di queste luminarie si trovano in luoghi significativi della città e ti consentono di goderti davvero una passeggiata in tutta la sua interezza.
E se circondarsi di arte e musica non basta, Torino offre bancarelle che presentano il Museo dei Presepi, oltre a regali per tutta la famiglia. Il mercatino di Natale di Torino è davvero uno dei mercatini di Natale più belli d’Italia.

Santa Maria Maggiore

Aperto solo dal 9 dicembre all’11 dicembre, il mercatino di Natale di Santa Maria Maggiore è il mercatino più corto d’Italia, quindi assolutamente da vedere se avete intenzione di vivere un vero Mercatino di Natale!
Situato nella Valle Vigezzo, il tradizionale mercatino di Natale di Santa Maria Maggiore accoglie con disinvoltura i visitatori; durante il mercatino, infatti, gli artigiani locali aprono le porte delle loro botteghe, permettendo a tutti di entrare in contatto con le tradizioni e le lavorazioni artigianali dell’arte e della cultura locali. Le decorazioni rivestono i laboratori, dando al mercato un’atmosfera festosa, e il cibo tradizionale e le canzoni natalizie contribuiscono ad arricchire l’atmosfera Natalizia.

Mercatini di Natale in Emilia Romagna

L’Emilia Romagna è terra di buongustai: tortellini, agnolotti, ravioli, prosciutto, mortadella … Non c’è modo di non ingrassare se stai programmando un viaggio di Natale in una delle regioni italiane più belle!

Per tradizione i mercatini e gli eventi di Natale aprono l’8 dicembre, quando inizia a fare freddo e l’aria profuma di cannella e di camini accesi.

Come in molte altre regioni italiane, ci sono molti posti incantevoli che potresti visitare, ma sarà più facile farlo se hai una macchina. Forlì, Cervia, Rimini, Riccione e Cattolica sono solo alcune delle città che puoi visitare in Emilia Romagna, oltre a Bologna e Ferrara.

Bologna

Natale a Bologna non significa solo mercatini di Natale: eventi, addobbi natalizi, colori e piatti tipici delle feste renderanno questa città ancora più bella.
Due eventi principali di solito raccolgono molti turisti e gente del posto. Il primo è il Mercatino di Santa Lucia, molto antico e ricco di interessanti reperti
Il secondo appuntamento è il Villaggio di Natale francese in Piazza Minghetti, dove troverai tanti piatti natalizi francesi e grandi champagne.

Ferrara

Ogni anno Ferrara festeggia il Natale con eventi che fanno divertire tutti, anche i più piccoli. È quindi una delle città italiane molto orientate alla famiglia.
Ci saranno concerti lirici, fontane danzanti in piazza Castello, cori natalizi e tante attività per adulti e giovani adulti.
Al Castello Estense potrai mettere alla prova le tue abilità con un evento speciale “The Castle Escape Room“: hai 45 minuti per cercare di trovare indizi sufficienti per uscire dalla escape room. È una fantastica attività di gruppo!

Mercatini di Natale in Umbria

L’Umbria è una delle più belle regioni dell’Italia centrale. Troppo spesso viene trascurata a favore delle città più famose: eppure c’è così tanto da vedere e da fare!
I piccoli paesi dell’Umbria sono generalmente molto tranquilli e pacifici: perfetti se non sei interessato a trovarti tra grandi folle, se viaggi con bambini piccoli o se sei interessato a una fuga romantica.
Ci sono molti mercatini di Natale e mostre di Presepi
Essendo una destinazione fuori dai sentieri battuti, l’Umbria è una regione che dovresti esplorare noleggiando un’auto, per assicurarti di poter visitare anche i villaggi più piccoli.

Perugia

Il centro storico di Perugia ospita il Mercatino delle Strenne. Piazza del Circo sarà così addobbata e riempita di bancarelle di legno per questo mercatino di Natale dove troverete regali, tanti giocattoli, prodotti italiani fatti a mano, ceramiche e gioielli.
Un mercatino di Natale molto insolito e altamente consigliato è il Natale alla Rocca, che si tiene da oltre 20 anni al Castello di Perugia, nelle vie medievali circostanti e nella Perugia Sotterranea.
Fondamentalmente è un labirinto di bancarelle che ti fa sentire come se fossi tornato indietro nel tempo, circondato dai colori e dai profumi del Natale.

Gubbio

A Gubbio troverete alcuni dei migliori mercatini di Natale in Italia, amati da noi italiani e solitamente trascurati dai turisti.
L’evento più popolare è conosciuto come ChristmasLand. L’intera città si trasforma in un grande villaggio di Natale. Piazza dei Quaranta Martiri ospita le bancarelle di legno per i mercatini di Natale, ma ogni piccolo negozio e ristorante ha le sue vetrine: di solito tutti amano passeggiare per cercare di stabilire qual è il migliore!
Gubbio ha anche l’albero di Natale più grande del mondo. Lo trovi sul Monte Ingino, di fronte alla città, è alto 750 metri e decorato con oltre 700 sorgenti luminose!

Mercatini di Natale in Lazio

Quando pensi ai mercatini di Natale in Italia, Roma non è la prima città che di solito ti viene in mente. Il fatto è che molte persone credono che a causa della Città del Vaticano, Roma si attenga solo agli aspetti religiosi del Natale, dimenticando quindi tutte le tradizioni festive. Non è assolutamente vero!

Chi ha programmato un viaggio più lungo dovrebbe noleggiare un’auto per esplorare i piccoli borghi del Lazio. Questo perché Roma non è assolutamente l’unica bella città di questa regione!

Anche la Tuscia Viterbese si trasforma in un unico grande Villaggio di Natale, con il vantaggio in più di poter godere di stradine fiancheggiate da edifici storici. Alcune delle città più piccole sembrano cristallizzate nel tempo in una cartolina dei primi del 1900!

Roma

Il mercatino di Natale di Roma è il più famoso del Lazio eppure, mentre molte persone lo associano solo al mercatino di Natale di Piazza Navona, ci sono mercatini ed eventi in diverse parti della nostra Capitale.
Il mercatino di Natale di Piazza Navona a Roma è dedicata alla “Befana” ed è ricco di dolci, cibo, pasticcini, cioccolata, giocattoli e “carbone”, a base di zucchero: piace a molti bambini (e adulti) anche se non sono stati birboni!
In piazza Primoli, dalla fine di novembre prima di Natale, c’è un Mercatino di Natale e un Giardino Segreto, dove le Ape Cars vendono cibo di strada e dolcetti tradizionali.

Mercatini di Natale in Campania

Mentre ovviamente l’aspetto religioso è molto importante, il Natale in Campania è anche fatto di ottimo cibo e tempo da passare con i tuoi cari e i tuoi amici. È tradizione qui lasciare tonnellate di regali sotto l’albero di Natale e sorridere pensando a quanto piacerà quello che abbiamo comprato per loro e passare ore a cucinare piatti che possono essere gustati una o due volte all’anno, solo durante le vacanze di Natale!

Ogni città del Sud Italia ha qualcosa di speciale, ti consigliamo di esplorare anche le città più piccole che ora hanno i loro mercatini di Natale.

Napoli

Per un tocco di magia natalizia in qualsiasi periodo dell’anno fai un viaggio a Napoli dove l’arte dei Presepi è così importante che, in una piccola parte della città, è sempre Natale. La stradina di Via San Gregorio Armeno ospita gli artigiani del presepe napoletano che producono e vendono statuine e accessori per i presepi che si trovano in ogni casa italiana durante le festività natalizie. Dai tradizionali personaggi biblici a quelli delle celebrità e dei politici internazionali, non potrai fare a meno di portare a casa la tua piccola fetta di Natale Napoletano.

Salerno

Luci d’Artista a Salerno è uno spettacolo di luci iniziato nel 2006, dopo il successo avuto dalla stessa manifestazione a Torino. Eppure nel corso degli anni questo evento nel Sud Italia è diventato più grande e si è trasformato in qualcosa di completamente diverso.
Da Piazza Portanova a Corso Vittorio Emanuele, e nelle parti più belle del centro storico, Salerno di notte si trasforma in un magico villaggio di Natale.
I bambini non sono gli unici a rimanere a bocca aperta nel vedere la magnificenza delle installazioni luminose!
Luci d’Artista è infatti un evento che trasforma la parte medievale di Salerno in un mondo da favola. Se di giorno si preferisce mangiare la pizza o il gelato (anche d’inverno), di notte si cammina tutti mano nella mano esplorando ogni centimetro della città, attraverso tunnel di luci al neon, o inseguendo fate nascoste tra gli alberi.

La tradizione del Natale in Italia

L’ inverno ha un suo profumo, pungente come il freddo del Trentino Alto Adige, un profumo che si intreccia con quello del vin brulé, della legna che brucia, delle castagne vendute agli angoli delle strade, dei mandarini e delle arance. Ci sono luoghi dove il profumo dell’inverno invade tutto, insieme a quella che forse è l’atmosfera più bella dell’anno, che ci fa sentire bambini. Sono i mercatini di Natale in Italia, con le loro casette in legno con artigianato e prodotti tipici che permettono di vivere tutta la magia di queste feste.

Il Natale è una delle festività più importanti in Italia … il che significa che il Natale tende ad essere un periodo incentrato sulla famiglia, un momento per stare a casa (e mangiare!) con i propri cari. Ma le usanze variano anche da città a città, da quali piatti vengono serviti a quando aprire i regali, rendendo ogni regione un luogo interessante per godersi le vacanze.

Alcune delle tradizioni natalizie più apprezzate in Italia e come si festeggiano

In altri paesi, il Ringraziamento (o anche Halloween!) segna l’inizio del periodo natalizio mentre in Italia, il Natale prende ufficialmente il via con la giornata dell’Immacolata Concezione di Maria l’8 dicembre. È allora che si accendono le decorazioni (sia per le strade che nelle case degli italiani) e iniziano i primi mercatini di Natale.

Addobbi ed enormi alberi di Natale si possono trovare nelle piazze principali, come davanti al Colosseo o in Piazza Duomo a Milano, e Babbo Natale diffonde l’allegria natalizia.

Durante gli 8 giorni prima di Natale, periodo noto anche come Novena, le strade dei paesi sono piene di cantori che cantano canzoni tradizionali. Se ti trovi in Campania, Basilicata, Abruzzo o in Sicilia, tieni d’occhio gli zampognari, o suonatori di cornamusa: viaggiano dalle montagne vicine per suonare i loro allegri canti folcloristici.

Presepi, presepi e ancora presepi

Insieme a luci scintillanti, ghirlande e alberi, i presepi sono esposti in molte chiese e piazze. La lavorazione a mano di queste opere d’arte rimane una tradizione artigianale in molte parti del paese. Se vuoi andare alla fonte, vai a Napoli, famosa nel mondo per i suoi presepi fatti a mano.
Ci sono ancora strade intere con un laboratorio dopo l’altro dedicato al mestiere.

Non mangiare carne alla vigilia di Natale

Per preparare e purificare il corpo per il giorno di Natale, è tradizione evitare la carne alla Vigilia di Natale. Anche se l’idea è quella di mangiare leggero, la maggior parte si concede più portate di pesce…

... vai alla messa di mezzanotte ... o metti gli sci?

Dopo la cena in famiglia, è usanza recarsi alla messa di mezzanotte nella chiesa locale per celebrare il Natale, se sei a Roma puoi andare addirittura in Vaticano per la messa con il papa!

Ma le tradizioni variano da città a città: al nord, a Cortina d’Ampezzo sulle Dolomiti, gli amanti del brivido scendono sulle piste con le fiaccole a mezzanotte per dare il benvenuto al Natale.

I festeggiamenti non terminano il 25 dicembre

I festeggiamenti si protraggono spesso fino al 26 dicembre con la festa nazionale di Santo Stefano; le famiglie si riuniscono e mangiano gli avanzi di piatti e dolci natalizi.

La fine ufficiale del periodo natalizio, arriva il 6 gennaio, il giorno dell’Epifania (che tutte le Feste porta via), il dodicesimo giorno dopo Natale. Alla vigilia dell’Epifania, si prepara una grande cena per celebrare la fine delle festività natalizie; ai bambini la Befana porta caramelle o carbone (di solito a base di zucchero nero), a seconda che siano stati buoni o birboni.
Dopo il 6 gennaio, tutti i mercatini di Natale saranno ormai chiusi e le decorazioni inizieranno a sparire.

Quando ci scambiamo i regali di Natale?

Chiedi a un italiano quando la sua famiglia apre i regali di Natale e capisci da dove viene! I regali vengono comunemente scambiati il giorno di Natale, la mattina o dopo pranzo, a volte con la convinzione che li abbia consegnati Gesù Bambino (alla faccia di Babbo Natale!).
Alcune città più piccole del nord Italia credono che sia Santa Lucia a portare i doni per i bambini il 13 dicembre, quindi li aprono quella mattina.

Alcune famiglie aspettano fino al 6 gennaio, quando arriva la Befana, una specie di “strega buona” che consegna i regali. La befana è una tradizione particolare a Roma e Bologna, dove le piazze principali ospitano spesso divertenti attività per bambini; a Venezia la gente del posto crede che la befana arrivi ogni anno in barca!
Indipendentemente da quando si aprono i regali, è d’obbligo tenerli incartati in mostra sotto l’albero, insieme a candele e altre decorazioni.

Abruzzo

Campania

Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia

Lazio

Liguria

Lombardia

Marche

Piemonte

San Marino

Sardegna

Sicilia

Toscana

Trentino Alto Adige

Umbria

Valle d'Aosta

Veneto

Trova un Hotel vicino ai Mercatini di Natale

Booking.com
La Letterina
Booking.com
1 Commento
  1. Antonella Mimmo dice

    Prezioso link ! Adoro i ”Mercatini di Natale’ con mille colori ,rallegrano e danno calore al Natale.
    A Torino abbiamo il Ballon,,venite a visitarlo.Buone Feste a tutti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.