Torino Mercatini di Natale 2020

Un Natale con i Fiocchi e Luci d'Artista

Mercatini di Natale Torino
Stiamo aggiornando le date dei prossimi MERCATINI DI NATALE 2021

Torino: un Natale Magico

La città di Torino dedica molta importanza ai mercatini di Natale, la cui durata, in alcuni casi, è di gran lunga superiore a quella dei mercatini di Natale tradizionali del Trentino e del Sud Tirolo.
I Mercatini di Natale di Torino son ben quattro posizionati in luoghi simbolo della città: Piazza Castello, Borgo Dora, Piazza Solferino e Piazza Santa Rita

Luci d’Artista a Torino
L'edizione 2020 dal 30 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021

Le opere di Luci d’Artista a Torino torneranno a illuminare la città. Luci d’Artista 2020/2021 a Torino tornerà a illuminare le strade e le piazze del capoluogo piemontese per la 23/a Edizione della sua storia. La manifestazione torinese rappresenta una vera e propria mostra d’arte contemporanea a cielo aperto che ogni anno, dalla fine ottobre a inizio gennaio, illumina le piazze e le strade di Torino dal centro alla periferia.
  • Data di apertura
    30 ottobre 2020
  • Data di chiusura
    10 gennaio 2021
  • Orari di apertura
    18:00 - 23:00
  • Dove
    Torino

I 7 eventi durante i Mercatini di Natale a Torino

A fare da corollario ai Mercatini di Natale, a Torino è possibile assistere ad un numero elevato di eventi

  1. Luci d’artista dal 30 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021

    Istallazioni luminose che rendono ancora più magica la città di Torino in ogni suo angolo.

  2. Concerti di Natale nelle chiese

    Alcune chiese della città ospitano un calendario di concerti di musica sacra per il periodo natalizio.

  3. L’albero di Natale

    Piazza San Carlo ospita, come ogni anno, il simbolo più amato del Natale. Un luminoso albero alto 23 metri accende la fantasia di grandi e piccini dal 1 dicembre al 6 gennaio.

  4. Il Presepe Emanuele Luzzati

    Un grande calendario dell’Avvento troneggia in Piazza Castello. La realizzazione è da parte del Teatro Regio, su disegni di Emanuele Luzzati che ha realizzato anche di disegni del Presepe che abbellisce il Borgo Medioevale di Torino

  5. 4 Piaze per la Magia

    Le piazze amate e frequentate dai torinesi si trasformano in magici palcoscenici (Piazza San Carlo con “Christmas magic theatre”, piazza Solferino con “La magia della mente” Cortile del Maglio con “Magic school – La scuola di magia più ecologica del mondo” e piazza Santa Rita con “Close-up theatre – La magia emoziona da vicino”

  6. Pista di pattinaggio

    Nel magico villaggio di Babbo Natale di Piazza Solferino, al centro delle casette che profumano di cioccolata calda e biscotti, il divertimento è sul ghiaccio con amici o famiglia. Anche questo Natale l’allegria piena di magia correrà sui pattini, tra luci e musica.

  7. I 4 Mercatini nei luoghi simbolo della città

    Lasciatevi trasportare dalla magia del Natale! 4 Mercatini Natalizi vi aspettano, ricchi di sorprese, intrattenimento, divertimento e tante, tante bancarelle di artisti ed artigiani da tutto il mondo!

I 4 mercatini di Natale da non perdere a Torino

A causa dell’emergenza COVID-19 l’Edizione 2020 È STATA ANNULLATA

Torino: un Natale Magico
Dal 29 novembre 2020 al 6 gennaio 2021

Il mercatino di Natale di Piazza Castello è organizzato nel salotto della città in una delle zone principali del centro storico. Il Mercatino di Natale offre prodotti dell’artigianato locale, nazionale e internazionale nelle classiche “casine” in legno. L’offerta gastronomica riguarda i classici prodotti dei Mercatini di Natale, con il profumo di spezie e biscotti che si diffonde nella bella piazza circondata da edifici storici.

  • Data di apertura
    29 novembre 2020
  • Data di chiusura
    6 gennaio 2021
  • Dove
    Piazza Castello

Mercatini di Natale al Cortile del Maglio Borgo Dora
L'edizione 2020 potrebbe essere annullata causa Covid-19

Il Mercatino di Natale in Borgo Dora è realizzato in un quartiere storico della città di forte identità popolare rivalutato e riqualificato in tempi recenti. Il Mercatino sente il forte legame con il quartiere in cui è organizzato con la presenza di un grande presepe. Il mercatino è allestito nel Cortile del Maglio, cuore pulsante del quartiere, molto frequentato anche dalle nuove generazioni. L’offerta artigianale è classica: presepi, oggettistica per la casa, in vetro, legno e ceramica, abbigliamento in lana, ricami, manufatti ecc.
  • Data di apertura
    -
  • Data di chiusura
    -
  • Orari di apertura
    -
  • Dove
    Cortile del Maglio

Mercatini di Natale in Piazza Solferino
L'edizione 2020 potrebbe essere annullata causa Covid-19

Il mercatino presente nella bella Piazza Solferino offre prodotti artigianali fatti a mano e gastronomia natalizia e tipica del Tirolo, come vin brûlé, strudel ecc oltre alle classiche ciambelle, cioccolata calda, crepes ecc. Il mercatino di Natale è organizzato nelle classiche casette in legno.
  • Data di apertura
    -
  • Data di chiusura
    -
  • Orari di apertura
    -
  • Dove
    Piazza Solferino

Mercatini di Natale in Piazza Santa Rita
L'edizione 2020 potrebbe essere annullata causa Covid-19

Nella bella Piazza di Santa Rita si aprono i mercatini di Natale realizzato con chalet in legno che riprendono il colore e le simmetrie della chiesa che fa da sfondo all’ evento.
  • Data di apertura
    -
  • Data di chiusura
    -
  • Orari di apertura
    -
  • Dove
    Piazza Santa Rita

Altri mercatini di Natale a Torino

Mercatino di Natale Solidale Michele Rua
L'edizione 2020 potrebbe essere annullata causa Covid-19

Il tradizionale mercatino natalizio dell’Oratorio Michele Rua è sicuramente un’occasione in più per trovare il regalo ideale per le persone che ami e una vasta scelta oggettistica permette di personalizzare ogni singolo presente. Tutto questo è opera del gruppo di donne, che ogni mercoledì s’incontrano nei locali dell’Oratorio non solo per stare in compagnia ma per seguire l’insegnamento della Mamma di Don Bosco, esprimendo la loro abilità e creatività al meglio con i loro manufatti fatti artigianalmente. Il ricavato verrà devoluto in beneficenza all’Oratorio Salesiano Michele Rua.
  • Data di apertura
    -
  • Data di chiusura
    -
  • Orari di apertura
    -
  • Dove
    Via Paisiello 37

Mercatino di Natale Ugi
L'edizione 2020 potrebbe essere annullata causa Covid-19

…il Natale è fatto di piccoli e grandi doni. Tante proposte per grandi e piccini in questo mercatino solidale: oggettistica e bigiotteria creata a mano dalle volontarie e dalle mamme UGI, biancheria per la casa, giocattoli e confezioni natalizie con specialità dolciarie ed enogastronomiche artigianali e locali, il cui ricavato sarà devoluto a sostegno delle attività di cura ed ospitalità offerte dall’UGI ai bambini malati di tumore e alle loro famiglie. Sarà nuovamente proposto il Panettone Solidale UGI prodotto da Bonifanti Srl.
  • Data di apertura
    -
  • Data di chiusura
    -
  • Orari di apertura
    -
  • Dove
    Via Paisiello 37

Mercatino di Natale di Pinerolo
L'edizione 2020 potrebbe essere annullata causa Covid-19

Nei weekend le magiche atmosfere del Natale saranno nuovamente in Piazza San Donato. Dopo il successo di pubblico nei anni precedenti, ecco nuovamente le incantevoli proiezioni e con esse i mercatini di Natale. E come sempre non mancheranno le iniziative tra conferme e novità: musica, cori natalizi, intrattenimenti per i bambini con Babbo Natale ad attendervi con sorprese e giochi.
  • Data di apertura
    -
  • Data di chiusura
    -
  • Orari di apertura
    -
  • Dove
    Piazza San Donato

Luci d’Artista 2020 a Torino: la mappa delle installazionidal 30 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021

Le opere in Centro Città

  • “Cosmometrie” di Mario Airò in piazza Carignano, schemi simbolici e geometrici proiettati sulla pavimentazione urbana;
  • “Tappeto Volante” di Daniel Buren in piazza Palazzo di Città, centinaia di cavi d’acciaio paralleli reggono una ‘scacchiera’ di lanterne cubiche basata su colori primari, il bianco il rosso e il blu (gli stessi della bandiera francese);
  • “Regno dei fiori: nido cosmico di tutte le anime” di Nicola De Maria in piazza Carlina, lampioni tramutati in fiori luminosi;
  • “Giardino Barocco Verticale” di Richi Ferrero in via Alfieri 6 (Palazzo Valperga Galleani), leggere emissioni luminose che restituiscono alla memoria il segno caratteristico delle aree comuni di un giardino ormai scomparso;
  • “L’energia che unisce si espande nel blu” di Marco Gastini nella Galleria Umberto I (opera permanente), un intrigo di simboli e segni grafici di colore blu e rosso che si incontrano sul soffitto della galleria;
  • “Planetario” di Carmelo Giammello in via Roma, globi illuminati di varie dimensioni collegati da sottili tubi al neon e circondati da un pulviscolo di piccole luci;
  • “Migrazioni (Climate Change)” di Piero Gilardi nella Galleria San Federico, 12 sagome di pellicani applicate a una rete sospesa verticalmente che si illuminano e si spengono gradualmente, seguendo un algoritmo di controllo;
  • “Cultura=Capitale” di Alfredo Jaar in piazza Carlo Alberto (opera permanente), un’equazione luminosa cultura=capitale che è un invito a pensare alla creatività e al sapere condivisi da tutti i cittadini come al vero patrimonio di un Paese;
  • “Doppio passaggio (Torino)” di Josep Kosuth sul ponte Vittorio Emanuele I (opera permanente), due brani tratti dai testi di Friedrich Nietzsche e Italo Calvino; ‘Luì e l’arte di andare nel bosco’ di Luigi Mainolfi in via Carlo Alberto, la narrazione di una fiaba che si estende come una sequenza di frasi luminose;
  • “Il volo dei numeri” di Mario Merz sulla Mole Antonelliana (opera permanente), sulla cupola il segnale luminoso è dato dal valore simbolico della sequenza della serie di Fibonacci dove ogni numero è la somma dei due precedenti;
  • “Vento Solare” di Luigi Nervo in piazzetta Mollino, una grande sagoma luminosa legata alla cosmologia fantastica;
  • “Palomar” di Giulio Paolini in via Po, un antico atlante astronomico costellato da pianeti inscritti in forme geometriche che culmina nella profilo di un acrobata in equilibrio su un cerchio e, infine, le figure rosse dell’installazione “Noi” di Luigi Stoisa si intrecciano in via Garibaldi.

Le opere nelle altre Circoscrizioni

  • “Ice Cream Light” di Vanessa Safavi in Piazza Livio Bianco (Circoscrizione 2);
  • “Volo su…” di Francesco Casorati nell’area pedonale di via Di Nanni;(Circoscrizione 3), un filo rosso in flex-neon sostenuto da sagome geometriche di uccelli fiabeschi;
  • “My noon” di Tobias Rehberger nella Borgata Lesna (Circoscrizione 3), il grande orologio luminoso che scandisce le ore in formato binario, posizionato nel cortile dell’Istituto Comprensivo King-Mila, in via Germonio 12;
  • “Illuminated Benches” di Jeppe Hein in piazza Risorgimento (Circoscrizione 4);
  • “L’amore non fa rumore” di Luca Pannoli in piazza Eugenio Montale (Circoscrizione 5);
  • “Vele di Natale” di Vasco Are in piazza Foroni, zona mercato rionale (Circoscrizione 6);
  • “Amare le differenze” di Michelangelo Pistoletto in piazza della Repubblica (Circoscrizione 7);
  • “Luce Fontana Ruota” di Gilberto Zorio nel laghetto di Italia ’61 di corso Unità d’Italia (Circoscrizione 8), una stella rotante che evoca un mulino è nuovamente visibile all’entrata sud della città;
  • “Piccoli Spiriti Blu” di Rebecca Horn al Monte dei Cappuccini (Circoscrizione 8);
  • “Concerto di Parole” di Mario Molinari in piazza Polonia, all’altezza dell’uscita del sottopasso di corso Spezi in prossimità dell’Ospedale Regina Margherita (Circoscrizione 8);
  • “Ancora una volta” di Valerio Berruti nell’area pedonale di via Monferrato dal lato Gran Madre (Circoscrizione 8) realizzata con materiali ecosostenibili e fonti luminose a basso consumo energetico che fluttua.

Torino

Torino è una città moderna e all’avanguardia, che affonda le radici in una storia antica. È considerata una delle città magiche e per il periodo di Natale offre Mercatini di Natale in ben quattro località del centro e della città. I quartieri ristrutturati e rivalorizzati offrono mercatini di Natale tradizionali, in armonia con l’ambiente che li ospita

Cosa rende unici i mercatini di Natale

Torino è una città che ha sempre saputo reinventarsi per essere al passo con i tempi. La città di Torino è una città accogliente e a misura d’uomo con quartieri antichi e nuove aree urbane perfettamente valorizzate. In questo contesto i Mercatini di Natale di Torino sono stati pensati per portare la tradizione natalizia in ambienti suggestivi e di forte impatto.

Cosa non perdere a Torino durante i Mercatini di Natale

Le iniziative legate ai mercatini di Natale di Torino sono molteplici e l’offerta gastronomica e artigianale rispetta la migliore tradizione natalizia, ma oltre all’offerta dei Mercatini vale la pena riscoprire anche la città nelle sue peculiarità storiche e culturali.
Torino, famosissima per la sua storia e la ricchezza culturale che la contraddistingue, è famosa anche per essere… la patria del cioccolato!
Quale posto migliore, quindi per festeggiare la festa più dolce dell’anno?
I bar e le storiche caffetterie della città offrono in questo periodo specialità di vario tipo e per tutti i gusti, dal classico gianduiotto, meglio se artigianale al Bicherin, bevanda calda a base di cioccolato fatto in casa, caffè e fior di latte.

Scopri cosa fare a Torino

Le migliori offerte di Hotel per i Mercatini di Natale

La Letterina
Booking.com
Booking.com
Leggi anche
1 Commento
  1. Fabio dice

    Il Mercatino di Natale di Borgo Dora è empre più bello!è il luogo dove assaporare tutta l’atmosfera natalizia nella capitale sabauda.
    Consiglio di visitare tutto il quartiere e anche il vicino mercato di Porta Palazzo il più grande d’Europa.
    Inoltre durante le festività invernali tutto il centro storico della città è illuminato dalle “Luci d’Artista” spettacolari installazioni luminose che rendono ancora più magico il Natale torinese.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.